252021Mag
Memoria e ricordo

Memoria e ricordo

In queste ore una serie di cerimonie pubbliche, alle quali hanno partecipato i massimi vertici dello Stato, hanno ricordato la strage di Capaci, lo “attentatuni”, come fu definito in gergo siciliano dalla cosca mafiosa di Totò Riina, che costò la vita ai magistrati Giovanni Falcone e Francesca Morvillo, sua moglie, ed agli agenti di scorta…

Leggi tutto
232021Mag
OMS alla deriva

OMS alla deriva

L’Organizzazione Mondiale della Sanità è una emanazione specifica dell’Onu, l’organizzazione delle Nazioni Unite, per la trattazione degli aspetti sanitari ed epidemiologici mondiali. Aderiscono a tale organismo circa duecento Nazioni sparse per il mondo intero, che peraltro finanziano l’organizzazione medesima, oltre ai contributi liberali che provengono da organizzazioni non governative. Il più facoltoso tra i mecenati…

Leggi tutto
232021Mag
No al gender

No al gender

Da un po’ di tempo a questa parte improvvisati “maître a penser” discettano e propagano, ovunque, un miscuglio filosofico pedagogico, comunemente detto “politicamente corretto”. Si tratterebbe, secondo questi intellettuali, di dover adottare linguaggio e pensiero all’emancipazione ed alla modernità dell’agire di ogni buon cittadino e, di converso, a quella delle istituzioni. Insomma: l’adozione di un…

Leggi tutto
192021Mag
Ghette e bombetta

Ghette e bombetta

In Italia gli intellettuali contano molto poco, ancor meno se non sono dei “sinceri democratici”, appellativo meritorio che Palmiro Togliatti conferiva agli indipendenti che accettavano di entrare, in quanto tali, nelle liste del Pci. Non a caso il “Migliore”, come i compagni lo chiamavano, negli anni ’50 del secolo scorso, poteva vantarsi di avere un…

Leggi tutto
182021Mag
Se cade Israele

Se cade Israele

E’ storia antica quella della lotta tra Arabi ed Israeliani. Comincia negli anni Trenta del secolo scorso allorquando oltre duecentomila ebrei, sparsi per il mondo, decidono di tornare nella terra degli avi: la Palestina. Tornare ai luoghi simbolo della religione ebraica (e poi cristiana), rinnovare la storia antichissima che viene tramandata dalla Bibbia. Pensate: i…

Leggi tutto
162021Mag
La Grandeur Italiana

La Grandeur Italiana

Beati i francesi che coltivano lo sciovinismo, ovvero il sentimento di un esasperato nazionalismo che li porta a considerare migliore, per partito preso, tutto quello che è francese. Lo sciovinismo prende il nome da  Nicolas Chauvin, un fanatico soldato il cui nome fu utilizzato nelle commedie popolari e nelle canzoni satiriche per rappresentare il tipo…

Leggi tutto
162021Mag
Populismo alle vongole

Populismo alle vongole

Ne è passata di acqua sotto i ponti da quando Eraclito ebbe a scrivere che “tutto scorre” e, di conseguenza, l’esistenza stessa possa essere considerata un continuo divenire, nel quale si procede, quasi sempre, per contrasto tra gli opposti. Se la politica è un attività dell’uomo, uno strumento per governare la complessità e la diversità…

Leggi tutto
152021Mag
Rai, partiti ed arrivati

Rai, partiti ed arrivati

E’ di queste ore lo sciopero indetto dall’Usigrai, l’Unione Sindacale Giornalisti Rai, fondata da Beppe Giulietti, arguto e simpatico giornalista, nonché parlamentare prima del PDS-DS, poi di Italia dei valori. Dai suoi trascorsi ben si comprende a quale orientamento politico e culturale egli appartenga, ma per essere più espliciti, diremo che uno dei più noti…

Leggi tutto
132021Mag
Stracci e toghe

Stracci e toghe

Un recente sondaggio d’opinione ha rilevato che l’ordine giudiziario, ovvero la magistratura, subisce un forte calo di consensi e di apprezzamenti. Era prevedibile dopo che il pietoso velo è stato finalmente sollevato dallo scandalo scatenato dalle dichiarazioni di Luca Palamara. Quel che è stato finora accertato è il legame tra una larga schiera di magistrati…

Leggi tutto
112021Mag
Favole e fiabe

Favole e fiabe

Ci risiamo. Torna la voglia di referendum. Un moto sociale che sale e si espande per abrogare la legge elettorale proporzionale. Dopo trent’anni pare ritorni il punto di domanda: a chi compete scegliere gli uomini che ci devono governare, e con essi i programmi da attuare? Alle segreterie dei partiti oppure direttamente al popolo? Insomma…

Leggi tutto