302013Lug
Sanità, centri privati accreditati verso la serrata

Sanità, centri privati accreditati verso la serrata

NAPOLI. I dati sullo “stato di salute” della sanità in Campania, con particolare riferimento all’adozione delle nuove tariffe per le prestazioni specialistiche; il caso legato alla recente sentenza della Corte Costituzionale con la quale si dichiara l’illegittimità della norma che vietava il pignoramento delle risorse assegnate alle Asl da parte dei centri privati accreditati beneficiari di titolo esecutivo; il recente decreto regionale numero 88/2013 con il quale si fissano i limiti di spesa per le strutture  ambulatoriali private accreditate e altro ancora saranno oggetto di una conferenza stampa convocata per mercoledì 31 luglio alle ore 12.00 presso l’Hotel Mediterraneo in Via Ponte di Tappia n.25 a Napoli. 

Leggi tutto
262013Lug
Tariffe, Sen. Vincenzo D’Anna: “Atto illegittimo. Caldoro nomini subito Assessore alla Sanità”

Tariffe, Sen. Vincenzo D’Anna: “Atto illegittimo. Caldoro nomini subito Assessore alla Sanità”

NAPOLI. La gestione commissariale della sanità in Campania non finisce mai di stupire”.  A dirlo è il Senatore Vincenzo D’Anna (Pdl), Presidente Nazionale di FederLab Italia, l’Associazione dei laboratoristi d’analisi, il quale così continua:“dopo aver colpevolmente trascurato, per diversi anni, un accordo transattivo con i creditori di beni e servizi fino a subire, in questi giorni,  il pignoramento, da parte degli stessi, di tutte le risorse assegnate alle AASSLL, nell’ultimo decreto che fissa i limiti di spesa per le strutture  ambulatoriali private accreditate (queste ultime, tra l’altro, già soggette a tagli tariffari del 40% che non riescono a coprire neanche i costi di produzione), la struttura del Centro Direzionale si segnala per una vera e propria bizzarria giuridica”.

Leggi tutto
182013Lug
Ripresa della discussione del disegno di legge n. 843 (Intervento sulle strutture sanitarie accreditate)

Ripresa della discussione del disegno di legge n. 843 (Intervento sulle strutture sanitarie accreditate)

Pubblichiamo il testo dell’intervento (ed il link al video), del Sen. Vincenzo D’Anna nel corso della seduta pubblica in Aula del giorno 17.07.2013, concernente il seguito della discussione e approvazione del disegno di legge: (843) Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 21 maggio 2013, n. 54, recante interventi urgenti in tema di sospensione dell’imposta municipale propria, di rifinanziamento di ammortizzatori sociali in deroga, di proroga in materia di lavoro a tempo determinato presso le pubbliche amministrazioni e di eliminazione degli stipendi dei parlamentari membri del Governo (Approvato dalla Camera dei deputati) (Relazione orale)

Leggi tutto
82013Lug
Seguito della discussione congiunta dei disegni di legge 587 e 588

Seguito della discussione congiunta dei disegni di legge 587 e 588

Pubblichiamo il testo dell’intervento (ed il link al video), del Sen. Vincenzo D’Anna nel corso della seduta pubblica in Aula del giorno 08.07.2013, concernente la discussione congiunta dei disegni di legge 587 – “Delega al Governo per il recepimento delle direttive europee e l’attuazione di altri atti dell’Unione europea – Legge di delegazione europea 2013″ e 588 –Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea – Legge europea 2013″.

Leggi tutto
302013Giu
Sanità’: D’Anna (PdL) OK Lorenzin blocco tariffe laboratori (ANSA)

Sanità’: D’Anna (PdL) OK Lorenzin blocco tariffe laboratori (ANSA)

(ANSA) – NAPOLI, 28 GIU – ”Un plauso al Ministro della Salute Beatrice Lorenzin per il decreto concernente le tariffe sanitarie” arriva dal senatore Vincenzo D’Anna (Pdl), presidente nazionale di Federlab Italia, l’associazione dei laboratoristi d’analisi. ‘‘Prendo atto – dice D’Anna – con viva soddisfazione del decreto emanato dal Ministro, con il quale si sospende la vigenza del Nomenclatore Tariffario…

Leggi tutto
302013Giu
Esiti incontro con il Ministro delle Salute On.le Beatrice Lorenzin

Esiti incontro con il Ministro delle Salute On.le Beatrice Lorenzin

Il Sen. Vincenzo D’Anna ha incontrato, alla presenza del Capogruppo PdL al Senato Sen. Renato Schifani, il Ministro della Salute On.le Beatrice Lorenzin
Nel corso dell’incontro sono state trattate varie problematiche connesse a provvedimenti legislativi riguardanti, tra l’altro, l’inserimento nelle professioni sanitarie dei Biologi e dei Psicologi (Riorganizzazione delle Professioni Sanitarie), l’istituzione di nuovi Ordini Professionali (Tecnici di Laboratorio, di Radiologia, Infermieri, etc. etc.) e la questione inerente l’aggiornamento delle Tariffe di remunerazione per le strutture sanitarie private accreditate.
Per quanto concerne la riorganizzazione delle professioni sanitarie il Ministro ha esposto che tale questione sarà oggetto di un Disegno di Legge Governativo che sarà adottato, a breve, dal Consiglio dei Ministri nel quale saranno recepiti gli ex artt. 7 e 8 del Disegno di Legge (A.C. 4274-A) già approvato dalla Camera dei Deputati nel quale fu previsto l’inserimento dei Biologi e dei Psicologi nelle professioni sanitarie.

Leggi tutto
302013Giu
Caso Ruby: “In atto eliminazione scientifica leader di partito. Così democrazia a rischio”

Caso Ruby: “In atto eliminazione scientifica leader di partito. Così democrazia a rischio”

ROMA. “Colpo di stato, stupro del diritto, sentenza politica, atto scandaloso. E chi più ne ha più ne metta. Ci sarebbero mille modi per etichettare un finale giudiziario, ahinoi, scontato e per certi versi annunciato. Che non nasconde quanto andiamo predicando, ormai da mesi, nei confronti di Silvio Berlusconi: nelle aule di giustizia si sta mettendo in atto quanto, in quasi vent’anni, non si è riusciti a fare in Parlamento e nelle urne. E cioè: l’eliminazione scientifica e sistematica del leader del più grande partito di centrodestra.

Leggi tutto
302013Giu
D’Anna (PdL), Prendo atto parole Lorenzin su direttiva tabacco

D’Anna (PdL), Prendo atto parole Lorenzin su direttiva tabacco

ROMA. “Prendo atto delle parole pronunciate dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin che, in merito al problema da me sollevato stamattina – relativamente alla Direttiva Ue sulle norme che regoleranno la produzione e la lavorazione del tabacco -, ha promesso che la produzione ‘made in Italy’ sarà salvaguardata. Aspettiamo, ora, le decisioni di Palazzo Chigi ricordando come,…

Leggi tutto
302013Giu
Lorenzin, in direttiva tabacchi salvaguardia prodoto Italia

Lorenzin, in direttiva tabacchi salvaguardia prodoto Italia

(ANSA) – ROMA, 19 GIU – In vista della prossima discussione in sede europea della proposta di revisione di direttiva Ue sui tabacchi, in programma per venerdì prossimo a Lussemburgo, l’Italia e’ impegnata nella salvaguardia della produzione italiana di tabacco. E’ la posizione espressa, in sintesi, dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, a margine di un’audizione in…

Leggi tutto
302013Giu
Tabacco, sen. Vincenzo D’Anna: “Attenti, direttiva Ue può favorire mercato della contraffazione”

Tabacco, sen. Vincenzo D’Anna: “Attenti, direttiva Ue può favorire mercato della contraffazione”

ROMA. “La tutela della salute innanzitutto. E la salvaguardia dei posti di lavoro”. Invita a riflettere il senatore Vincenzo D’Anna (Pdl), vicepresidente della commissione Politiche dell’Unione europea di Palazzo Madama. E lo fa a pochi giorni dalle osservazioni del Governo sulla nuova direttiva Ue relativa “ai prodotti del tabacco”. Un dispositivo, quello messo a punto a Bruxelles, che prevede molte proposte tra le quali l’imposizione di un pacchetto “neutro” generico, privo di marchio; l’imposizione di immagini dissuasive sui contenitori; la standardizzazione delle dimensioni e della forma del confezionamento e la messa al bando delle slim (le “sigarette sottili”). Misure che, per il parlamentare del Pdl, “meritano la massima attenzione”, perché, innanzitutto: “non esiste alcuna evidenza scientifica in base alla quale a queste misure corrisponda anche la diminuzione dei tassi di diffusione del fumo”. E poi perché: “così facendo, c’è il rischio di facilitare la contraffazione. Il consumatore affezionato, infatti tenderà a ricercare il prodotto preferito sul mercato illegale, con gravi conseguenze per la propria salute, ritrovandosi a fare i conti con materiali scadenti e privi di controlli sanitari mentre, d’altro canto, i produttori stessi saranno costretti a competere sul prezzo. Il tutto a detrimento della qualità”.

Leggi tutto