132017Lug
Vaccini obbligatori (terza parte): seduta n. 858 del 13/07/2017. Intervento in Aula del Sen. Vincenzo D’Anna. Discussione degli articoli

Pubblichiamo il resoconto stenografico di seduta, nonché il video, dell’intervento in Aula del Sen. Vincenzo D’Anna – sull’esame degli articoli del disegno di legge: (2856) Conversione in legge del decreto-legge 7 giugno 2017, n. 73, recante disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale.

D’ANNA (ALA-SCCLP). Domando di parlare.

PRESIDENTE. Ne ha facoltà.

D’ANNA (ALA-SCCLP). Signor Presidente, intervengo sull’ordine dei lavori. Il tempo di tutti gli astanti è prezioso e quindi, ancorché ci separino delle divergenze di opinione, nessuno può abusare del tempo e della signorilità degli altri. Dico questo perché ci troviamo di fronte ad un evento che non è trascendentale; è un patto tra il principale partito di maggioranza e il principale partito di opposizione. (Commenti dai banchi del PD). Perché negarlo? Fatemi parlare.

PRESIDENTE. Per favore il senatore D’Anna sta intervenendo sull’ordine dei lavori e vorrei capire quali lavori. Pregherei di far completare l’intervento del senatore D’Anna.

D’ANNA (ALA-SCCLP). Operativamente, poiché dura da ieri una manfrina su determinati subemendamenti, perché probabilmente è un subaccordo tra subindividui; non voglio crederlo, ma è tutto «sub». (Applausi dal Gruppo LN-Aut). (Proteste della senatrice De Biasi). Diciamo che è un accordo carsico. Perché non si ritirano i due Capigruppo insieme alla signora Ministro, che vediamo…

VOCE DAL GRUPPO PD. Basta!

D’ANNA (ALA-SCCLP). Chi è che dice basta?

PRESIDENTE. Senatore D’Anna, ancora aspetto la richiesta sull’ordine dei lavori.

D’ANNA (ALA-SCCLP). Invece di stare qua a votare centinaia di emendamenti, si riuniscano cinque minuti i due Capigruppo che hanno fatto l’accordo, modifichino il testo con i subemendamenti che hanno concordato dopodiché votiamo. È inutile stare qua fino a martedì a votare emendamenti sui quali ci sarà un parere negativo e ci sarà il voto negativo del Partito Democratico e di Forza Italia.

PRESIDENTE. Abbiamo compreso la sua richiesta.

D’ANNA (ALA-SCCLP). È una questione di buonsenso. (Applausi del senatore Sibilia)