102019Ott
Da sovrano a suddito

Da sovrano a suddito

Evviva! Sono stati “tagliati” i parlamentari! Nelle prossime legislature, se il provvedimento non sarà bocciato da un referendum popolare, i cittadini avranno meno rappresentanti in Parlamento. O meglio: ne avranno uno ogni 100mila abitanti. E magari potranno vederli solo in…televisione!! Si, proprio così perché di questo, in fondo, si tratta: di una riduzione della rappresentanza…

Leggi tutto
82019Ott
Spudoratezza

Spudoratezza

Abbiamo già abbondantemente analizzato, commentato e documentato il progressivo scadimento della qualità politica che caratterizza la nuova classe dirigente italiana. Abbiamo più volte parlato, da queste stesse colonne, del fallimento delle “buone intenzioni”, del tradimento e dei voltafaccia delle promesse fatte agli elettori e dell’inconsistenza del moralismo con il quale, per anni, si sono portate…

Leggi tutto
222019Set
Palingenesi senza catarsi

Palingenesi senza catarsi

Molti sono i fattori che possono essere indicati come causa prima e vera del qualunquismo e del trasformismo che caratterizzano questa caotica fase della vita politica italiana. La sempiterna corsa alle poltrone (ed al potere) che alimenta clientele e consensi elettorali, la scarsa qualità culturale dei protagonisti giunti alla ribalta delle scene politiche, la scomparsa…

Leggi tutto
152019Set
Elogio del voltagabbana

Elogio del voltagabbana

La storia del trasformismo politico in Italia affonda le proprie radici negli albori dell’Unità. Ne furono protagonisti Camillo Benso conte di Cavour, leader della destra storica liberale e conservatrice, ed Urbano Rattazzi, capofila della sinistra storica e liberal progressista, ben distinta dal “movimentismo” marxista dei socialisti massimalisti (che poi, nel 1921, diedero vita al partito…

Leggi tutto
82019Set
Mattarellum

Mattarellum

Dopo giorni di febbrili consultazioni, dichiarazioni contraddittorie e false come i soldi del Monopoli, claudicanti propositi di cambiamento e allarmi farlocchi su un presunto stato di necessità generato dall’incombente pericolo che la destra potesse conquistare il potere assoluto, ecco finalmente varato il nuovo governo: lo hanno chiamato “giallorosso”, dall’unione del rosso Pd col giallo dei…

Leggi tutto
12019Set
Per una nuova Costituente

Per una nuova Costituente

Il mondo politico (ma non solo quello, in verità) è curioso di sapere come il premier (neo) incaricato Giuseppe Conte, e successivamente il Parlamento, riusciranno a trovare una soluzione per uscire dalla crisi di sistema in cui la nuova legge elettorale, di tipo proporzionale (attualmente in vigore in Italia), ha precipitato il nostro Paese. Non…

Leggi tutto
272019Ago
I Sinceri Democratici

I Sinceri Democratici

Ci siamo già espressi, dalle colonne di questo giornale, sulle cause dell’attuale caos parlamentare e governativo, conseguenza diretta del sistema elettorale proporzionale. E abbiamo già visto la “carta bianca” che ne deriva, per i partiti, liberi di gestire i voti come meglio gli pare, in barba agli impegni presi in campagna elettorale. Ed ecco, dunque,…

Leggi tutto
252019Ago
Il sonno della ragione

Il sonno della ragione

Dopo i colpi di teatro ai quali abbiamo assistito per la formalizzazione della crisi di Governo in Senato, non credo ci sia persona in Italia che possa prevedere come le istituzioni parlamentari e quel che resta dei partiti, riusciranno ad uscire dall’attuale crisi politica. L’impressione è che sia giunto al capolinea un intero sistema politico,…

Leggi tutto
212019Ago
Il Carro di Tespi

Il Carro di Tespi

Credo siano stati molti gli italiani che hanno seguito i lavori parlamentari, ieri pomeriggio, ascoltando gli interventi in Senato del premier Conte, di Salvini (Lega), di Renzi (Pd) e quello del senatore Morra (M5S) presidente della Commissione antimafia. Quest’ultimo, per la verità, è andato completamente fuori tema e, più che dalla crisi di governo dichiarata,…

Leggi tutto
182019Ago
Se Salvini diventa De Gasperi

Se Salvini diventa De Gasperi

Con l’acuta intelligenza e l’ironia che si ritrova, Giuliano Ferrara, fondatore ed ex direttore del Foglio, ha auspicato la formazione di un governo monocolore del M5S guidato da Giuseppe Conte e sostenuto, all’esterno, dal Pd. Un governo che sia espressione della volontà popolare (5S e Pd rappresentano circa la metà dei voti espressi) e che…

Leggi tutto