122020Gen
Politica e cultura, queste sconosciute

Politica e cultura, queste sconosciute

Passano gli anni e tutto muta, come è logico che sia. Solo con maggiore “velocità” rispetto al passato. La globalizzazione dei mercati, la continua e straordinaria evoluzione della scienza e della tecnica, rendono stupefacenti i tempi nuovi, quasi impossibile il sedimentare degli usi e dei costumi in una società, quella moderna, mutevole ed impalpabile. Del…

Leggi tutto
102020Gen
Pacifisti farlocchi

Pacifisti farlocchi

Sono più di settant’anni che l’Europa non patisce più il dramma di un conflitto armato. La pace è un bene inestimabile, che, nel Vecchio Continente, è frutto di una politica di benevolenza, disponibilità e scambi commerciali. Si è realizzata, in tal modo, la previsione dell’intellettuale francese Benjamin Constant che, nell’Ottocento, scrisse: “sulle frontiere ove passano…

Leggi tutto
52020Gen
Mentite spoglie

Mentite spoglie

Nel marasma generale che attraversa, trasversalmente, tutti i settori dello schieramento politico-parlamentare italiano, la principale fonte di dibattito è quella relativa alla durata del governo. Ovvero alla tenuta di un’intesa, quella tra Pd e M5S, nata principalmente per sbarrare a Matteo Salvin05i la strada dei “pieni poteri” che, come un novello Attila, il leader del…

Leggi tutto
22020Gen
Il venditore di almanacchi

Il venditore di almanacchi

Tra le opere di Giacomo Leopardi spicca una graziosa novella, quella del “Venditore di almanacchi”. Si tratta di un dialogo impostato tra un venditore ed un passante. Il primo, ottimisticamente, si dice convinto che il futuro predica e riservi cose migliori, il secondo, in quanto probabile acquirente, pone continue domande per accertare fino in fondo…

Leggi tutto
292019Dic
Fritto misto

Fritto misto

Incombono, sulle sorti del governo (e della politica italiana), due date. Non sono certo “fatidiche” né tantomeno storiche come quelle che Mussolini apostrofò come “segnate dal destino” quando l’Italia si cacciò nella catastrofe della Seconda Guerra Mondiale. Diciamo che emergono dalla semplice cronaca politica di un’era nella quale confusione ed ignoranza sono elementi distintivi e…

Leggi tutto
222019Dic
Politica e Veleni

Politica e Veleni

È di questi giorni la polemica tra scienziati (e politici) sui risultati dello studio “Veritas” sulla tossicità della Terra dei Fuochi. Per uno strano scherzo del destino, pochi giorni prima che divampasse lo scontro, l’Ordine nazionale dei Biologi aveva tenuto, proprio a Caserta, nel Real Sito di San Leucio, un convegno improntato sul rapporto tra…

Leggi tutto
152019Dic
La lezione di Voltaire

La lezione di Voltaire

Se la scuola italiana, un giorno, abbandonerà la vocazione dell’accoglienza sociale e quella della parificazione dei saperi verso il basso, riprendendo il suo ruolo naturale di luogo dell’istruzione e della meritocrazia, potrà darsi che, prima o poi, i nostri ragazzi riprenderanno anche l’abitudine di leggere. Ebbene tra i testi che mi sentirei di consigliare in…

Leggi tutto
82019Dic
Il Rubicone

Il Rubicone

La scuola italiana è in continuo costante declino. L’ultima bocciatura viene dall’OCSE, l’Organizzazione europea per l’economia e lo sviluppo, che pone l’Italia al 25esimo posto su 36 nazioni. Per capirci, siamo a livello della Lettonia e dell’Islanda, soprattutto per quanto concerne la lettura e la comprensione del testo letto. In soldoni: gli studenti del Belpaese poco…

Leggi tutto
12019Dic
Il finto tonto

Il finto tonto

Con l’avvento della cosiddetta “Seconda Repubblica” il teatrino della politica si è arricchito di un cospicuo numero di “uomini nuovi”. Impeccabili, costoro sono balzati alla ribalta con cipiglio politico e verve morale. Qualità che poi, alla prova dei fatti, si sono rivelate opinabili e scarsamente coerenti. Uomini nuovi, che sostenuti dal battage pubblicitario, da una…

Leggi tutto
282019Nov
Il segno dei tempi

Il segno dei tempi

Ottantacinque milioni di morti. A tanto ammonterebbe il numero delle vittime immolate sull’altare di “falce e martello” secondo il “Libro nero del Comunismo”, la monumentale opera di Courtois, Werth, Panné, Paczowski, Bartosek e Margolin, che tanti mal di pancia (e pernacchie) ha scatenato a sinistra. Una cifra agghiacciante che va ben oltre il concetto stesso…

Leggi tutto