282021Feb
Il re è nudo

Il re è nudo

Predicò il sublime, praticò il mediocre. Potrebbe essere questo l’epitaffio per commentare la gestione dell’amministrazione regionale da parte Vincenzo De Luca. Non lo nego: ho molto ammirato, in passato, la verve e la facondia oratoria del governatore. Ho particolarmente apprezzato il piglio garibaldino con il quale l’ex sindaco di Salerno, pur avendo praticato i procellosi…

Leggi tutto
272021Feb
L’italico “Stellone”

L’italico “Stellone”

Tutto cominciò con il Trattato di Maastricht, oppure Trattato della Unione Europea, sottoscritto sulle rive del fiume Mosa nei cosiddetti Paesi Bassi nel febbraio del 1992, dai dodici paesi allora aderenti all’Unione Europea. Il luogo era evocativo anche storicamente. Lì, infatti, Martin Lutero ed in seguito Giovanni Calvino, fecero molti proseliti per la chiesa protestante….

Leggi tutto
262021Feb
Regione sorda sulla Sma. Intervista a Vincenzo D’Anna

Regione sorda sulla Sma. Intervista a Vincenzo D’Anna

“I giudici hanno interrogato i tecnici delle società pagate con soldi pubblici: avrebbero potuto farlo anche il governatore o l’assessore all’Ambiente” Il presidente dei biologi: ai vertici persone inadeguate, chi è qualificato viene ignorato NAPOLI (Renato Casella) – “La Terra dei fuochi ormai è diventata terra dei fanghi”. Così il presidente nazionale dell’Ordine dei biologi…

Leggi tutto
252021Feb
L’Asino di Buridano

L’Asino di Buridano

L’Asino di Buridano è un celebre paradosso, attribuito al filosofo Giovanni Buridano, in cui si narra di un asino che, posto tra due cumuli di fieno perfettamente identici ed alla stessa distanza, muore di fame e di stenti perché non riesce a scegliere. Chissà perché, ma la recente inchiesta giudiziaria sulla gestione del mancato smaltimento…

Leggi tutto
252021Feb
Storia Patria

Storia Patria

Ricorre, tra qualche giorno, il 29 febbraio, l’anniversario della morte (avvenuta nel 1928) del generale Armando Diaz, duce della vittoria italiana nel primo conflitto mondiale (1915 – 1918). Nato a Napoli, il futuro maresciallo d’Italia, da buon meridionale, seppe sfruttare al massimo le doti di ingegno, umanità e simpatia personale di cui era dotato, prima…

Leggi tutto
242021Feb
Piccolo cabotaggio

Piccolo cabotaggio

E’ passato poco tempo dalla pubblicazione, su queste stesse colonne, di un articolo che trattava di questioni giudiziarie nelle quali, di volta in volta, erano incappati alcuni tra i più stretti collaboratori del governatore campano Vincenzo De Luca. Avevo osservato, in quella sede, che il principio della presunzione d’innocenza era da ritenersi un caposaldo della…

Leggi tutto
222021Feb
Ritorno a Kindu

Ritorno a Kindu

Saranno certamente pochi, perlopiù avanti con gli anni, quelli che ricorderanno quell’11 novembre del 1961 quando tredici avieri italiani furono trucidati in Congo. Stavano partecipando ad una missione di pace dell’Onu con due aerei da trasporto della nostra Aeronautica. Catturati dai ribelli, furono prima segregati e poi trucidati nella città di Kindu. A loro fu poi…

Leggi tutto
212021Feb
La moglie di Cesare

La moglie di Cesare

Sono tra coloro a poter vantare una costante opera di denuncia politica, in sede parlamentare, delle disarmonie che gravano sul sistema giudiziario italiano. Sono un fautore del giusto processo, della separazione delle carriere tra magistrati inquirenti e giudicanti, di un giudice terzo innanzi all’accusa ed alla difesa. Più volte ho sollecitato provvedimenti legislativi che provvedessero…

Leggi tutto
192021Feb
L’ultimo “guappo”

L’ultimo “guappo”

È morto Raffaele Cutolo, il “camorrista” per antonomasia, fondatore della Nco, la Nuova Camorra Organizzata, il cartello che si oppose al dominio delle vecchie famiglie malavitose dell’area metropolitana di Napoli. Un clan criminale, il suo, nato tra le stesse sbarre del carcere ove il boss di Ottaviano stava scontando una pena per aver ucciso, poco…

Leggi tutto
182021Feb
La chimera dello Stato

La chimera dello Stato

Non sono bastati la perdurante pandemia, il collasso di larghi strati della tessuto economico nazionale, il saccheggio del pubblico denaro (con una spesa di oltre 150 miliardi di euro a gravare sulla già alta montagna di debito statale) per rendersi conto che occorreva cambiare registro. Il cretinismo burocratico che contraddistingue l’intervento dello Stato, le migliaia…

Leggi tutto